Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2009

Persino la First Lady, Veronica Lario (detta “er Tracanna”), è scesa in campo per umiliare il proprio consorte. Alla notizia delle candidature ormai note, di grandi puttanoni da reality e mai dire reality, si è messa contro il marito (per l’ennesima volta) dichiarando “La candidatura delle donne? Ciarpame senza pudore”.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Continua da questo post.
Analizziamo oggi un nuovo sopruso compiuto da Telecom ai danni, questa volta, soprattutto degli operatori concorrenti ma che, ovviamente, si riflette anche sugli utenti finali che decidono di rivolgersi ad aziende meno monolitiche, più attente ai propri clienti e, spesso, meno care rispetto a Telecom.
Parliamo oggi di preattivazione della portante ADSL.
(altro…)

Read Full Post »

Sarà un caso, ma la maggior parte delle informazioni che riceviamo quotidianamente dai Media sono manipolate, cambiate, censurate, omesse, tagliate. Berlusconizzate. C’è un motivo. Ma anche il motivo non è un dato da sapere.

(altro…)

Read Full Post »

trauma

(altro…)

Read Full Post »

Una nuova città. Per l’impero. Una nuova città lontana e immersa nel centro del potere. L’Oriente. Una nuova città: più grande, più bella. Meno corrotta. E cristiana. Costantinopoli, la capitale dell’impero. La nuova Roma.
Era tempo di cambiare, una volta per tutte. Le nuove mura aureliane ben poco avrebbero potuto contro la corruzione e il degrado della città stessa. Dell’Urbe, padrona del mondo. A nulla serve fortificare l’esterno quando la malattia dilaga all’interno. E Roma non poteva più guarire. Roma era diventata la malattia stessa. Lo era sempre stata.
(altro…)

Read Full Post »

Qualcuno spieghi al Signor B., anzi stavolta lo voglio chiamare per nome Silvio Berlusconi, che questa festa, il 25 Aprile, non è la festa della Libertà. Si chiama Festa di Liberazione. Festa della Liberazione d’Italia dal regime Nazi-Fascista. In questa data, il 25 Aprile del 1945, furono liberate le città di Milano e Torino, per questo è stata assunta quale giornata simbolica della liberazione di tutta l’Italia dal regime nazifascista e, denominata Festa della Liberazione.

Non è la festa della Libertà. Non è, tantomeno, la festa del Popolo delle Libertà. Non si tratta della commemorazione dei caduti della Repubblica di Salò. Non è una festa per commemorare i fascisti che stavano “dalla parte sbagliata della Storia”. La Festa della Liberazione è una festa per ricordare la fine del periodo più buio che ha vissuto l’Italia. Periodo Buio proprio a causa dell’oppressione del Regime Fascista. Io mi indigno, e credo di rappresentare buona parte degli italiani, quando sento ricordare i caduti della Repubblica di Salò. Perché il 25 Aprile non è la loro festa. Il 25 Aprile è la NOSTRA festa, di quelli che hanno combattuto dalla parte giusta del fronte, dei partigiani, dei liberatori, dei veri degni di ricordo. Loro sono la Storia. E noi la ricordiamo, la Storia dei giusti.

Per l’occasione E Suona Male ricorda la Resistenza e la Liberazione a modo suo. Proponendovi uno spunto di riflessione nel discorso del 23 Aprile 1970 dell’allora Presidente della Camera dei Deputati, Sandro Pertini. Ex Partigiano ed ex CLN.

Buona Lettura.

(altro…)

Read Full Post »

ai lettori di «E suona male»

Inizia così. «Avevo sempre immaginato che la storia della mia vita, se un giorno l’avessi mai scritta…» E prosegue con la storia degli incipit. E se la copertina del libro non avesse quel disegno lì e tu ti lasciassi guidare dalle sole parole, avresti la netta sensazione, precisa e incrollabile, che a parlare sia un uomo. Vero, reale. Come te, che leggi. E invece no.
(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »