Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘In Pillole’ Category

“La facoltà d’illuderci che la realtà d’oggi sia la sola vera, se da un canto ci sostiene, dall’altro ci precipita in un vuoto senza fine, perché la realtà d’oggi è destinata a scoprire l’illusione domani. E la vita non conclude. Non può concludere. Se domani conclude, è finita.” (L.Pirandello)

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

A volte mi chiedo se il TG1 diretto da Augusto Minzolini sia il peggior esempio di giornalismo asservito al potere degli ultimi centocinquanta anni. La risposta è Sì. Sebbene oltre al Minzo ci sono altri esempi di giornalismo vergognoso (Belpietro, Feltri, Fede, Vespa, Facci…), egli è veramente il più delinquenziale di tutti i palinsesti.

(altro…)

Read Full Post »

L’astensionismo è stato il vero protagonista di queste elezioni. Lo so è già stato detto ampliamente, da destra e da sinistra. Solo che destra e sinistra addossano l’astensionismo ai rivali. L’astensionismo ha colpito la destra, l’astensionismo ha colpito la sinistra. Di una cosa siamo certi, l’astensionismo è un segnale forte (specie questo) di malcontento generale nell’elettorato.

(altro…)

Read Full Post »

Amarezza. Questa è la parola che mi viene più naturale dopo aver letto l’articolo di ieri su La Repubblica, come al solito geniale, dell’ottimo Michele Serra. Siamo veramente alla deriva della democrazia, delle sue regole, del buon costume. Ormai siamo alla violazione delle regole del comune senso del dovere, solo per gli squallidi scopi di una maggioranza. Maggioranza in cui, ahimè, si rispecchiano una buona percentuale di “italiani”. Vi faccio leggere anche a voi quest’articolo. Sperando che vi porti a riflettere. Buona Lettura!

(altro…)

Read Full Post »

In Lombardia e in Lazio il Delirio. Non sono state presentate in tempo le liste elettorali. Polverini e il suo porro sulla guancia destra, e Formigoni e il suo porro verginello, rischiano di non essere appoggiati dal loro stesso partito. O meglio. Quando i laziali e i lombardi andranno a votare scopriranno che sulla scheda elettorale non è presente il simbolo del PDL (Popolo Delle Liste elettorali mancanti).

(altro…)

Read Full Post »

Più passa il tempo e più mi rendo conto di quanto la Repubblica fondata sul Lavoro sia diventata una Repubblica fondata sulla Banana. Come appunto la mia rubrica, Banana Meccanica (è inutile che continuate a cercare il film porno di Maurizia Paradiso, idioti).

(altro…)

Read Full Post »

In questi tempi malati c’è ancora qualcosa di bello in tv. Non sto parlando di Ballando con le Stelle (o nelle Stalle, visti i catafarchi che vi partecipano), e neanche del Grande Bordello, pardon Fratello. Non si parla neanche di Mattino (o Pomeriggio, sembre la solita solfa) Cinque, in cui ogni giorno viene crocefissa Vladimir Luxuria, e neanche di In Mezz’ora con la sempre più simpatica Lucia Annunziata, gioviale e allegra. Sto parlando del nuovo programma di informazione in onda tutti i giorni su Rai Uno, il TG1. Diretto da Franco Trentalance, che si spaccia per giornalista.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »