Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Libri’

«Non dobbiamo mai essere inferiori a quello che siamo

Bremen era stato chiaro: non usare la Pietra Nera degli Elfi. Quando la troverai non pensare di usarla, non usarla per nessuna ragione, neppure se sarai minacciato: la sua magia è abbastanza forte da poter compiere qualsiasi cosa, ma è pericolosa: ogni magia richiede un prezzo per il suo impiego, e il prezzo per l’uso della Pietra Nera è troppo alto. Il tuo compito consiste nel recuperarla e portarla a me. Solo questo. Non la useremo. Dobbiamo solo impedire che il Signore degli Inganni se ne impossessi. Ricordalo Tay, ricordalo.
(altro…)

Annunci

Read Full Post »

«E cosa ci ritiriamo a fare?» chiese Mr Buggage.
«Abbiamo in ballo il miglior business di Londra,
e io personalmente mi diverto come un matto.»

Il libraio è un bel lavoro. Ti permette di stare a contatto con i libri, di cercarli, di collezionarli, di catalogarli, uno per uno, in una serie lunga, lunghissima, che che viene da lontano: secoli e secoli di parole che ingorgano pagine, da quando esiste la scrittura. I (altro…)

Read Full Post »

Svegliarsi la mattina e non avere più parole per dire “mattina”; aggirarsi per la casa e non avere più parole per dire “casa”; scendere per strada e non avere più parole per dire “strada”; incontrare amici e conoscenti e non avere più parole per dire i loro nomi. E la città? Neppure quella ha più un nome. Possibile? Sì, se quella città un tempo si chiamava Selinunte e la storia che si sta ascoltando la dice Nicolino. Questa storia è vera e l’unico che può raccontarla è proprio Nicolino: solo lui ricorda le parole e i nomi della gente e delle cose. Solo Nicolino. Perché? Perché ha incontrato il libraio e ha ascoltato la sua voce dire parole e raccontare storie.
(altro…)

Read Full Post »

Nel 1995 Alessandro Baricco pubblica Barnum. Cronache dal Grande Show, edito da Feltrinelli. Per chi conosce Baricco non c’è bisogno di spiegazioni. Per chi invece non lo conoscesse, o per chi non avesse letto questo libro, dico due parole. Barnum era la rubrica che Baricco teneva sul quotidiano La Stampa; una rubrica che trattava delle cose più disparate in cui lui si imbatteva guardandosi attorno. Ogni mercoledì un articolo. Ogni mercoledì, come Topolino. Lo fece per un anno e mezzo, poi li raccolse e li pubblicò. Tre anni dopo, nel 1998, seguì un secondo Barnum. È questo un modo particolare di fare del giornalismo raccontando il mondo che si ha intorno. In perfetto stile Baricco, ovviamente. Ne consiglio la lettura, di entrambi i Barnum.
(altro…)

Read Full Post »