Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘PD’

Molti, ma non tutti, incolpano Grillo nel Piemonte, ma nessuno cerca di interpretare quei voti ai Movimenti Cinque Stelle. Il neo-governatore della Liguria, Burlando presidente uscente e riconfermato, aveva capito che serviva il dialogo anche con questi outsider della politica, ma che potevano avere un ruolo decisivo. E ha instaurato con loro, così come Vendola in Puglia, un dialogo con le forze “grilline” (evidentemente si erano resi conto del successo che stavano avendo, mica tutti sono ciechi) e hanno adottato alcuni punti del programma di Beppe Grillo.

(altro…)

Read Full Post »

Opinabile. A volte pure Travaglio lo è. Ma, come spesso accade, dà il riassunto migliore sulla situazione del Partito Democratico post-elezioni. Bersani dice “Non abbiamo perso né vinto“, Veltroni invece “abbiamo perso“. Latorre invece sbiascica minchiate una dietro l’altra in televisione. La Bresso dà del cialtrone a Grillo, la Bonino pensa di essere stata boicottata. Insomma, come al solito il Partito Democratico non ha una linea precisa, neanche sui risultati post-elettorali. Eppure sarebbe tanto semplice: basterebbe ammettere di aver perso l’ennesima elezione. Serenamente, e senza troppe discussioni. E riprendere da qui.
Vi propongo dunque quest’articolo apparso su Il Fatto Quotidiano del 31 Marzo, dal titolo “In poche parole un’altra Caporetto” dove il giornalista torinese scimmiotta lo slogan di Bersani e la classe dirigenziale del PD. Buona Lettura!

(altro…)

Read Full Post »

Dobbiamo Detoscanizzare l’Italia”. Diceva in tempi sospetti il Signor B. (sono sempre sospetti i tempi del Signor B.). Il segretario regionale del PD, pochi giorni fa, risponde “Per Berlusconi la Toscana sarà come il villaggio di Asterix per i Romani”.

(altro…)

Read Full Post »

In Italia funziona così”. Questo è il modo semplicistico in cui risponderei a uno straniero che si mette a leggere la cronaca politica italiana. Funziona così. Tutto ciò che viene fatto, lo si fa per un unico scopo. Uno scopo per un unico elemento. Un elemento che risponde al nome di Mister Impunità. Lui. Il sempre più tirato e botulinato Signor B.

(altro…)

Read Full Post »

Tra Telese e Padellaro, oggi sul Fatto, credo abbia ragione il primo. Titolo dell’editoriale in prima pagina “Cacciate la Binetti”. Sono mesi che io lo dico. Cacciare la Binetti non solo sarebbe un grandissimo vantaggio per il Partito Democratico, ma anche per l’Italia intera. L’Italia non omofobica, laica, aperta mentalmente, a favore dello sviluppo.

(altro…)

Read Full Post »

Il Partito Democratico si avvia al congresso. Questo parlato e straparlato fantomatico congresso. Verrà deciso il futuro segretari. Democraticamente. Come lo è sempre stato. Di là, nel Popolo delle Libertà (vigilata) questa forma di democrazia non esiste. Non è mai esistita. Dal 1994 Lui, il Signore delle mosche, sta sul trono della massima coalizione di centro destra. E dal 1994 fa il padrone. Tra una gastrite di Fini e una scatarrata di La Russa.

(altro…)

Read Full Post »

Il film Anni ’90 dei fratelli Vanzina era composto da vari episodi. Ogni tanto, ammetto mi piaceva, veniva trasmessa una “pubblicità progresso”, per scimmiottare la pubblicità in voga all’epoca. In una di esse un branco di zombie, tra i quali Ezio Greggio, si avvicinava allo schermo intonando “Bandiera Rossa” e sventolando tante bandiere rosse. La voce di sottofondo recitava infine “A volte ritornano!”.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »