Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Politica’

“La facoltà d’illuderci che la realtà d’oggi sia la sola vera, se da un canto ci sostiene, dall’altro ci precipita in un vuoto senza fine, perché la realtà d’oggi è destinata a scoprire l’illusione domani. E la vita non conclude. Non può concludere. Se domani conclude, è finita.” (L.Pirandello)

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Nell’euforia dell’Italia vista dagli occhi del Partito dell’Amore tutti ci sentiamo più buoni, generosi e riflessivi. E siccome il Popolo dell’Amore ha gli occhi a forma di cuore (stile manga) e vede tutto sotto un’aria di eterno Natale, tutti dobbiamo essere in grado di adoperarci per il bene. Per il buon cuore, per il prossimo. Anche per chi, al contrario di noi, non riesce a essere così felice.

(altro…)

Read Full Post »

Come tutti sappiamo, considerando quanto ne hanno parlato, sono morti sei militari in Afghanistan. Sono uomini e trovo giusto piangere la loro morte, trovo corretto che vengano consegnate medaglie all’onore e fatti funerali di stato. Il punto è che lo trovo corretto per ogni uomo morto sul posto di lavoro.

(altro…)

Read Full Post »

Tra poco ci sarà il G8. Dunque basta polemiche. Basta tutto, non dobbiamo far fare brutte figure al nostro premier. Lo ha detto anche Napolitano parlando di “abbassare i toni” e “basta polemiche”. Lui, l’interessatissimo, coglie la palla al balzo “Spero che venga accolto l’appello di Napolitano a porre un freno alle polemiche in vista del G8…” per poi deliziarci e smentirsi con una polemica nel solito discorso in cui aveva chiesto di porre freno alle polemiche “L’opposizione? È un cadavere che cammina, lo dice il signor Pansa…” come se Pansa, il revisionista storico, fosse Dio, ma si sa, omo de Pansa omo de sostanza

(altro…)

Read Full Post »

Poichè la coerenza è la prima tra le doti di un politico, vi mostro come Gramellini, su La Stampa, riesca a mettere in dubbio tutto ciò. Lo scrittore e giornalista analizza con aria ironica e a volte spietatamente allusiva, il “caso italiano”, ogni mattina sul giornale di Torino. La sua rubrica è Buongiorno. E quale altro miglior buongiorno se non due risate su fatti realmente veri. Risate su cose di cui dovremmo, presumo, piangere. Quest’articolo risale all’11 giugno 2009.

Buona lettura.

(altro…)

Read Full Post »

Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Vorrei essere libero come un uomo.

Come un uomo appena nato che ha di fronte solamente la natura
e cammina dentro un bosco con la gioia di inseguire un’avventura,
sempre libero e vitale, fa l’amore come fosse un animale,
incosciente come un uomo compiaciuto della propria libertà.

La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.

Diceva Giorgio Gaber nella nota canzone “Libertà”.  Perché il punto è proprio questo, non si può essere liberi se non ci si avvale di ogni possibile libertà di scelta che ci viene concessa.

(altro…)

Read Full Post »

bondi-dante

Il congresso del Popolo della Libertà si è chiuso, dopo una tre giorni estenuante sia per i presenti sia per le nostre ulcere. Si è chiuso con il risultato stupefacente (ma dove?) del Signor B. eletto ad acclamazione come il Leader Maximo del Partito.
Il risultato che ha fatto notizia tuttavia, oltre alla banale e scontata elezione del Signor B., con tanto di gastrite da parte di Fini, è stata la nomina di un triumvirato. Triumvirato di personalità di spicco che mirerà alla direzione del neonato partito. Il triumvirato del PDL: roba da far rigirare nella tomba Cesare Crasso e Pompeo. Ma la cosa che mi fa ancora più riflettere è la composizione di questo tridente: La Russa (detto il guerrafondaio, infatti subito eletto Ministro della Difesa), Verdini (che, perdonatemi, ma non ho la più pallida idea di chi sia, e non voglio saperlo), e dulcis in fundo Sandro “James” Bondi (detto anche “il lumacone che non toccherei neanche con una canna”).

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »